Coltivare la passione

Foto mia

Cos’è coltivare una passione? È forse la forza che ci fa sentire vivi, che ci permette di attraversare il nostro tempo, il nostro mondo, è forse un legame che ci tiene uniti a qualcosa, a qualcuno. Le passioni sono fonte di energia e di motivazione, ci permettono di saltare fuori dalla nostra zona di comfort, ci permettono di esprimere noi stessi. È fondamentale coltivare degli interessi nella vita. Qualcosa che ci emozioni, che ci aiuti a staccare dagli obblighi e dalle preoccupazioni quotidiane. E così oggi ci prendiamo una pausa e inauguriamo una nuova pagina del blog “fuori tema ma non troppo” dove potremmo conoscerci, raccontarci e condividere interessi, scoperte, conquiste e …passioni. Una volta al mese coloriamo il blog di noi. Inizio io a raccontare la storia della mia passione per il teatro ma spero che voi avrete voglia di proseguire.

Ho sempre amato il teatro, conservo ricordi di bambina quando a scuola ci portavano a vedere gli spettacoli mattutini per le scuole ma fino a tre anni fa non avevo mai neanche lontanamente immaginato che avrei avuto il coraggio di iscrivermi ad un laboratorio teatrale. Con la stessa insicurezza, con la stessa paura con cui da ragazza guardavo da lontano il tipo che mi piaceva senza avere mai il coraggio di fare il primo passo, mi ritrovavo ogni anno a pensare “mi piacerebbe ma non fa per me sono timida e non ho talento”. In un momento di vita di grande fragilità, in cui tutto sembrava nero, improvvisamente ho trovato il coraggio di buttarmi, di oltrepassare la porta della sala prove. Da quel giorno i giovedì sera sono dedicati al corso di teatro, cosa ho trovato in queste sere? Potrà sembrare banale ma ho trovato me stessa, non ero motivata dalla voglia di salire su un palcoscenico a tutti i costi, ero motivata dal bisogno di stupirmi, dalla voglia di mettermi in gioco, dalla necessità di superare i miei limiti. E ho sperimentato tutto questo e molto altro, gli inizi non sono stati per niente facili mi sentivo sciocca, inadeguata eppure nonostante tutto durante la lezione ero contenta e ancora di più lo ero il giovedì successivo in previsione del corso. Il 23 aprile scorso ho debuttato in uno spettacolo di teatro amatoriale e oggi mentre mi stai leggendo sto tornado a casa dopo che aver recitato nel fine settimana, continuo a pensare di non avere talento ma continuo a buttarmi e a fidarmi di me e dei miei compagni d’avventura.

Coltivare la passione per il teatro mi ha fatto crescere come persona, mi ha fatto affrontare le mie paure (anche quelle che non sapevo di avere) e l’ho fatto divertendomi, mi ha insegnato a vivere ancorata al qui e ora, mi ha insegnato a dare il giusto spazio e il giusto tempo a pensieri e problemi, mi ha insegnato a stare bene con persone che conoscevo poco ma con le quali condividevo la stessa passione. Tutto questo io lo chiamo LA FORZA DI UNA PASSIONE; una passione può cambiarci la vita, ci emoziona, ci fa sentire vivi, ci tiene occupati, ci aiuta a staccare dalle preoccupazioni quotidiane e ci offre un rifugio quando ci sentiamo tristi o arrabbiati. Se troviamo qualcosa nel nostro percorso di vita che ci piace veramente, che ci diverte, che ci fa stare bene buttiamoci, non rischiamo di perderla per strada. Quelli che non hanno ancora trovato questa scintilla devono cercarla perché credo che solo quando coltiviamo una passione siamo veri, siamo liberi, in una parola siamo noi. Ora tocca a te raccontare come coltivi la tua passione o di quello che vorresti fare e che rimandi, non ti prometto miracoli ma la condivione aiuta sempre.

A domenica stesso posto stessa ora

16 commenti

  1. Vero bisogna sempre coltivare le proprie passioni, anche se crescendo è difficile, tra famiglia, lavoro, figli, il tempo ce ne sta tanto poco.

    Mi piace

  2. Vero bisogna coltivare le proprie passioni, le mie sono la lettura infatti leggo molto e viaggiare che non posso sempre per impegni di lavoro, il teatro mi piace e infatti ho un abbonamento al teatro della mia città e ogni rappresentazione che fanno io sono li in prima linea

    Mi piace

  3. Io ne ho tre: moda, bellezza e viaggi. Se i viaggi li puoi fare, budget permettendo, non è così facile stare nel mondo del beauty, ma sopratutto in quello della moda, dove non ci sono competitors ma iene che pur di avere un piccolo spazio farebbero di tutto. Puoi avere la passione che vuoi, aggiungi pure il talento, ma se ti manca chi ti manda avanti, in questo ambito non vai da nessuna parte. E ci vuole la famosa botta di c…

    Mi piace

  4. Ciao, credo sia davvero importante coltivare delle passioni, fa stare bene con se stessi e inoltre ti fa capire che puoi vivere anche per conto tuo e non hai bisogno di dipendere da altri

    Mi piace

  5. Conosco perfettamente cosa si prova ad alimentare una propria passione: è magico! La mia passione è l’arredamento e farei per tutto ció che ne concerne anche cose impensabili, come stare tutta la notte sveglia a lavorare su un progetto, viaggi in capo al mondo per vedere una fiera del settore, spendere cifre da capogiro per pezzi di design. Non importa il prezzo, se mi fa stare bene lo sento giusto 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...